"Come una candela ne accende un'altra e così si trovano accese migliaia di candele, allo stesso un cuore ne accende un altro e così migliaia di cuori si accendono" L.N.Tolstoj

martedì 30 dicembre 2014

Buon anno



Carissime,  un altro anno ebbro di creatività e fantasia è passato. Anno dove con alcune ci siamo conosciute tramite la nostra casa virtuale, mentre  con altre ci conosceremo nel 2015, dove avremo tutto il tempo per far crescere non solo i nostri blog, ma seppur dietro un monitor anche l'amicizia. A tutte Auguro un anno Sereno ricco di Pace e Amore!!

sabato 27 dicembre 2014

La leggenda della befana


















La leggenda narra, che i Re Magi stavano andando a Betlemme per rendere omaggio al Bambino Gesù. Giunti in prossimità di una casetta decisero di fermarsi per chiedere indicazioni sulla direzione da prendere.
Bussarono alla porta e venne ad aprire una vecchina. I Re Magi chiesero se sapeva la strada per andare a Betlemme perchè là era nato il Salvatore. La donna che non capì dove stessero andando i Re Magi, non seppe dare loro nessuna indicazione.
I Re Magi chiesero alla vecchietta di unirsi a loro, ma lei rifiutò perchè aveva molto lavoro da sbrigare.
Dopo che i tre Re se ne furono andati, la donna capì che aveva commesso un errore e decise di unirsi a loro per andare a trovare il Bambino Gesù. Ma nonostante li cercasse per ore ed ore non riuscì a trovarli e allora fermò ogni bambino per dargli un regalo nella speranza che questo fosse Gesù Bambino.
E così ogni anno, la sera dell' Epifania lei si mette alla ricerca di Gesù e si ferma in ogni casa dove c'è un bambino per lasciare un regalo, se è stato buono, o del carbone, se invece ha fatto il cattivo.

venerdì 26 dicembre 2014

La leggenda di S. Stefano

 

Secondo la leggenda, tra i vari pastori accorsi ad adorare Gesù Bambino, c’erano anche delle donne che avevano portato i propri bambini affinché Gesù li benedicesse. Tecla, una giovane sposa, non aveva figli, ma desiderava tanto averne uno. Per non essere da meno delle altre, prese una grossa pietra, l’avvolse in uno scialle, mise sulla sommità una cuffietta e se la teneva fra le braccia, proprio come se fosse stato un bambino appena nato.
Vedendo Gesù così bello e sorridente, si commosse e scoppi in un pianto a dirotto intanto che si trovava in ginocchio, davanti alla capanna. Quando si alzò per ritornare a casa, Maria, che aveva letto nel suo cuore comprendendo il suo innocente inganno le domandò:”Tecla, che cosa porti in braccio?”

Sentendosi scoperta, la donna rispose: “Allatto un figlio maschio.” Allora la Madonna le disse: “Su, scopriti il seno e allatta tuo figlio; da questo momento il tuo desiderio é stato esaudito. La tua pietra é diventata un bel bambino.”La donna scostò lo scialle che avvolgeva la pietra e rimase meravigliata per il miracolo che era stato compiuto per lei: tra le braccia aveva il suo primo figlio.
“Ricordati però”, le disse ancora Maria, “che egli é nato da una pietra e morirà a colpi di pietra.”
Questo bambino fu chiamato Stefano, divenne discepolo di Gesù e fu il primo ad affrontare il martirio.

martedì 23 dicembre 2014

Buon Natale

Vintage Christmas Card @Myrtw Petrou

Tu che ne dici o Signore, se in questo Natale
faccio un bell'albero dentro il mio cuore e ci attacco,
invece dei regali, i nomi di tutti i miei amici?
Gli amici lontani e vicini. Gli antichi e i nuovi.
Quelli che vedo tutti i giorni e quelli che vedo di rado.
Quelli che ricordo sempre
e quelli che, alle volte, restano dimenticati.
Quelli costanti e intermittenti.
Quelli delle ore difficili e quelli delle ore allegre.
Quelli che, senza volerlo, mi hanno fatto soffrire.
Quelli che conosco profondamente
e quelli dei quali conosco solo le apparenze.
Quelli che mi devono poco e quelli ai quali devo molto.
I miei amici semplici ed i miei amici importanti.
I nomi di tutti quelli che sono già passati nella mia vita.

Un albero con radici molto profonde
perché i loro nomi non escano mai dal mio cuore.
Un albero dai rami molto grandi,
perché nuovi nomi venuti da tutto il mondo
si uniscano ai già esistenti.
Un albero con un'ombra molto gradevole,
la nostra amicizia sia un momento di riposo
durante le lotte della vita.

Anonimo.

venerdì 19 dicembre 2014

Re

















Carissime, eccomi a presentarvi un altro piccolo lavoro. Tra un restauro e una tela mi sono rilassata a realizzare questa corona con annessa cornice. Per una come me, che ama i castelli non poteva mancare la corona del Re. In seguito arriverà anche quella della Regina.
Un abbraccio a tutte!
 Emy

martedì 16 dicembre 2014

Chi lo sa?

















Ciao ragazze, nel pomeriggio all'Atelier una cliente mi ha portato questo oggetto dicendomi di rinnovarlo. Lì per lì sono rimasta a guardarlo per capire che cosa fosse, poi ci sono arrivata, forse. Secondo voi che cosa rappresenta?

Kate e Leopold

Carissime,
sono in un momento di pausa dal lavoro e così ho pensato di parlarvi di un altro film interessante che ho rivisto talmente tante volte che oramai ricordo  a memoria tutte le battute. Il film in questione è: Kate e Leopold. Guardare questo film e vivere due vite parallele. Bella anche la colonna sonora Until di Sting. Vi narro brevemente la trama:

Leopold è un affascinante gentiluomo dell'Ottocento, terzo Duca di Albany, scapolo e nobile decaduto in cerca di una moglie facoltosa per cambiare le sorti della sua famiglia. Egli ha un rapporto conflittuale con lo zio per le loro divergenze d'idee: mentre lo zio di Leopold disprezza i "nuovi ricchi", coloro che si sono fatti dal niente con invenzioni che hanno migliorato la vita di tutti, il nipote li ammira e intende essere uno di loro. Leopold è infatti l'inventore dell'ascensore.
Durante un comizio alla costruzione del ponte di Brooklyn, Leopold nota un uomo intento a fare foto con una macchina fotografica moderna, un'invenzione anacronistica per la sua epoca rispetto infatti ai modelli ottocenteschi. Quando torna a casa, lo zio, il Duca d'Albany, organizza una festa invitando le possibili candidate al ruolo di futura moglie di Leopold. Prima di dire il nome della sposa, Leopold scopre di nuovo il misterioso uomo intento a fotografare alcuni oggetti e lo segue. L'uomo sta per gettarsi dal ponte di Brooklyn e Leopold, con l'intenzione di salvarlo, lo afferra per una mano, ma cadono insieme e vengono catapultati nella New York dei giorni nostri, frenetica e caotica. Il duca di Albany scopre che è andato avanti nel tempo e l'uomo che lo ha portato in quella città si chiama Stuart.Grazie a Stuart, Leopold conosce la vicina di casa ed ex fidanzata di lui, Kate McKay, che è in lite perenne con Stuart. L'uomo spiega a Leopold come stanno le cose e gli parla del suo ritorno a casa, la settimana dopo. Essendo Leopold l'inventore dell'ascensore, quando lui giunge ai giorni nostri tutti gli ascensori della città smettono di funzionare e, il mattino seguente, Stuart cade dentro uno di essi e viene ricoverato in ospedale e poi portato nell'ospedale psichiatrico perché tutti erano convinti che avesse cercato di suicidarsi.
Dopo un breve periodo di conflittualità, Leopold fa litigare Kate con J.J., il suo capo e colui che dovrebbe darle una promozione e, grazie a una lettera e a una cenetta romantica, le confessa il suo amore. Nel frattempo, il fratello di Kate, Charlie, torna da un convegno di attori e fa amicizia con Leopold che lo aiuta a conquistare la ragazza dei suoi sogni.
Finalmente dimesso, Stuart fa sviluppare le foto che ha scattato nel 1876 e accompagna Leopold al passaggio temporale facendolo tornare a casa. Kate intanto ha ricevuto la promozione e, per andare alla festa che l'avrebbe fatta diventare ufficialmente vice-capo, si rende conto che gli ascensori hanno ripreso a funzionare e capisce cosa ha fatto Leopold. Alla festa arrivano trafelati Charlie e Stuart che le mostrano una delle foto scattate da Stuart nella quale compare anche lei.
Kate sa finalmente con certezza di amare il duca e, per coronare il suo sogno e di Leopold di stare insieme, decide di fidarsi del suo ex e di lanciarsi dal ponte di Brooklyn allo scadere del tempo. Kate si lancia in una folle corsa per raggiungere la casa del suo amato e arriva proprio nel momento esatto in cui Leopold sta per pronunciare il nome della sua futura sposa. Leopold scorge Kate tra la folla, capisce di amarla e il tutto termina con bacio e un orologio per ultimo che segna cinque minuti di ritardo rispetto al momento esatto in cui Kate avrebbe dovuto gettarsi dal ponte. Il tempo quindi era già scaduto ma il passaggio ha funzionato ugualmente poiché era già previsto il futuro incontro e ricongiungimento di Kate e Leopold nel passato ottocentesco.

 











domenica 14 dicembre 2014

Possession

Carissime, di solito non guardo mai la tv, non c'è mai nulla che richiami la mia attenzione, ma nel pomeriggio mentre cercavo il canale di arte mi sono imbatuttuta in un film visto anni fa al cinema POSSESSION. All'epoca mi appassionò tanto, quindi con molto piacere l'ho rivisto e devo dire che a distanza di anni mi ha catturata di nuovo. Le storie romantiche mi appassionano al tal punto che ne divento quasi la protagonista. Girato nell'epoca vittoriana, (che adoro), la storia si svolge tra presente e passato, un intreccio di vite che si intersecano tra loro dando vita a una storia Romantica che appassiona e fa sognare.  Vi racconto brevemente la trama.
 


La ricercatrice inglese Maud Bailey ,studia la vita e l'opera della poetessa Christabel LaMotte (di cui è discendente) e l'americano Roland Michell è uno studioso del poeta Randolph Henry Ash, proclamato poeta ufficiale della corte inglese dalla Regina Vittoria. Quando però Roland Michell scopre delle misteriose lettere del poeta apparentemente indirizzate alla moglie Ellen Ash, questi immagina in realtà che fossero indirizzate alla poetessa Christabel La Motte, risaputa omosessuale del tempo. Con l`aiuto della dottoressa Maud ripercorrerà le strade dell'adulterio dei due appassionati poeti nell'Europa del XIX secolo, finendo loro stessi attratti l`uno dall`altra. I due saranno ostacolati dal prof. Fergus Wolff , il quale tenterà in tutti i modi di rubare una preziosa scatola, appartenuta al poeta e fonte di un celato segreto, per accaparrarsi la gloria della preziosa scoperta.

 

 

 

 

 



 

 

martedì 9 dicembre 2014

Castello incantato

Burg Vischering, North Rhine Westphalia, Germany. Carissime, guardate che bello questo castello, sembra incantato. Questa bellezza si trova in Germania.

domenica 7 dicembre 2014

Gaultheria e lavanda


Gaultheria e lavanda sono oli essenziali riscaldanti che sfiammano le fibre connettive e muscolari ed evitano che questi disturbi diventino cronici. Vediamo come preparare un olio da massaggio antinfiammatorio.

Riempite  per tre quarti un flacone di vetro scuro da 100 ml con olio di arnica, aggiungete 40 gocce di olio di gaultheria e 40 gocce di olio di lavanda. Agitate il flacone per mescolare bene il contenuto e usate il composto per massaggiare la parte infiammata due o tre volte al giorno. Funziona!!

sabato 6 dicembre 2014

Cartolina al profumo di rosa

















Care amiche, vi mostro un'altra delle mie famose cartoline, questa profuma di rose. Lavorata con una tecnica mista, questa cartolina mi è stata commissionata qualche tempo fa da un cliente per sua moglie Rosa, appunto! Ma sapete qual'è il mistero di questa cartolina? Che le rose emanano veramente un profumo, sarà che...
No! "I segreti di bottega non si svelano", mi diceva mio padre. Quindi rimarà un segreto!
                                                              
                                                                    Un bacione

martedì 2 dicembre 2014

L'abbraccio




















Carissime, questa opera eseguita tempo fa a olio, rappresenta quello che di più bello ci può essere tra un uomo e una donna: L'abbraccio!!

In un abbraccio c'è tutto, e come il cerchio che racchiude il senso della vita. Questa opera ha vinto svariati concorsi nazionali ed esteri, ma non l'ho mai voluta vendere, il perchè rimarrà un segreto!
Un abbraccio a tutte.

lunedì 1 dicembre 2014

Eterea


lunacylover:

by Sarachmet
Carissime, guardate attentamente questa foto,  notate anche voi una figura eterea che si muove?